Come insegnare una disciplina attraverso una lingua straniera: la metodologia CLIL

Secondaria di II grado

07 Dicembre 2017

Come insegn. una disc. attrav. una lingua straniera: la metod.CLIL



Dalle 15.00 alle 17.30
Liceo Classico - Linguistico Piero Gobetti - Via Piero Gobetti, 2 - Fondi (LT)

Scarica programma

Come insegnare una disciplina attraverso una lingua straniera: la metodologia CLIL

Come insegnare una Disciplina Non Linguistica – DNL – attraverso una lingua straniera favorendo l’apprendimento integrato dei contenuti disciplinari e della lingua utilizzata. 


Presentazione

Durante il seminario di formazione verranno presi in esame alcuni aspetti pratici dell’insegnamento CLIL. In particolare, dopo aver esaminato le caratteristiche della metodologia CLIL, ai corsisti verrà dato modo di conoscere diversi ambiti di applicazione del CLIL usando, con alcuni esempi, metodi di lavori e tecniche per l’apprendimento di una disciplina non linguistica in lingua straniera.Poichè la struttura della lezione CLIL è tanto più efficace quanto più si allontana dalla didattica tradizionale,l’insegnante CLIL deve conoscere gli approcci che maggiormente si avvicinano alla richiesta integrazione tra lingua e contenuto: la didattica costruttivista, interazionista, il cooperative learning e il task-based learning. Al docente CLIL in formazione verranno, quindi, dati gli strumenti per applicare i principi di tali approcci nella programmazione e nello svolgimento della propria lezione disciplinare.


Programma

Prima sessione

  • CLIL in un curricolo per competenze
  • CLIL: quali scelte metodologiche

Seconda sessione

  • Analisi di esempi di unità di apprendimento CLIL
  • Quali materiali per quali scopi nelle diverse fasidi una unità di apprendimento CLIL

Obiettivi

  • Mettere in evidenza gli aspetti più rilevanti della metodologia CLIL

Relatore

Formatori Lend (Lingua e nuova didattica),esperti CLIL.


Metodologia

Lezione frontale/laboratoriale